• Remo Trezza

DUE PRONUNCE IMPORTANTI IN TEMA DI DIRITTO DEL LAVORO (Cass. civ., nn. 27173 e 27174 del 2020)

#2020_UN_ANNO_DI_SENTENZE

di seguito le sintesi delle due pronunce

(a cura di Remo Trezza)

Questione di legittimità costituzionale in tema di trattamento economico del personale ministeriale


Cass. civ., sez. IV, 27 novembre 2020, n. 27174


La Sezione Lavoro ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell'art. 1 bis del d.l. n. 138 del 2011, conv. con modif. dalla l. n. 148 del 2011, sollevata con riferimento agli artt. 3, 24 comma 1, 39 comma 1, 101, 102 104, 111 Cost. e 117, comma 1, Cost., in relazione all’art. 6 CEDU, nella parte in cui esclude l’indennità di amministrazione dal trattamento economico complessivo spettante al personale del Ministero degli Affari Esteri, che presta servizio all’estero, dubitando della ragionevolezza della norma e della sussistenza di adeguati motivi di interesse generale che ne giustifichino l’applicazione retroattiva, della sua interferenza con le funzioni riservate al potere giudiziario, con il principio della effettività del diritto e con la libertà ed autonomia della contrattazione collettiva nel settore pubblico.


Rimessione alle S.U. in tema di individuazione dell’ente previdenziale per i dipendenti iscritti all’albo dei giornalisti


Cass. civ., sez. IV, 27 novembre 2020, n. 27173


La Sezione Lavoro ha trasmesso gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della questione, ritenuta di massima di particolare importanza, relativa alla individuazione dell’ente previdenziale (nella specie INPS o INPGI) destinatario del versamento dei contributi per i dipendenti della pubblica amministrazione, iscritti all’albo dei giornalisti, addetti ad attività di informazione e comunicazione, anche costituite in ufficio stampa, e sul tema connesso della contrattualizzazione dei profili professionali come delineati, per tali attività, dalla l. n. 63 del 1969.



Gli stralci ragionati delle due decisioni saranno consultabili nel volume "2020. Un anno di sentenze. Diritto civile".